Stato-Regioni: otto milioni all’Umbria per l’adeguamento dell’edilizia scolastica

Categoria: Archivio notizie,Secondarie,Territorio

 

Buone notizie per l’edilizia scolastica e la viabilità dell’Umbria vengono dall’ultima riunione, prima della pausa estiva, della Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali che si è svolta a Roma. La Conferenza infatti ha dato il proprio parere favorevole allo schema di Decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, concernente il riparto delle risorse di cui all’articolo 25 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, relativo a interventi di edilizia scolastica di competenza delle Province e delle Città metropolitane e nella stessa seduta ha anche dato l’intesa, sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per la revisione delle reti stradali di interesse nazionale e regionale ricadenti nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Toscana e Umbria. “Si tratta di due provvedimenti attesi – ha commentato la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini – e vogliamo anche ringraziare il Governo ed in particolare il ministro Del Rio per quanto riguarda la viabilità, per aver mantenuto gli impegni che erano stati concordati. Così come è importante l’assegnazione di nuove risorse per l’edilizia scolastica che ci permettono di ampliare ancor più il già vasto programma di interventi che abbiamo messo in cantiere grazie anche ai fondi del terremoto ai mutui Bei attivati dal Governo nazionale con il programma “La buona scuola” ai quali di aggiungeranno i finanziamenti provenienti dai fondi strutturali con i programmi dedicati alla prevenzione del rischio sismico e dell’efficientamento energetico”.
Sul versante della viabilità, dodici strade umbre, per complessivi 247 Km., torneranno a far parte della rete viaria nazionale. La Conferenza Unificata Stato – Regioni – Enti Locali, ha infatti approvato la proposta che era stata avanzata dalla Regione Umbria inerente la riclassificazione delle ex strade statali trasferite alla Regione. “Nell’effettuare la proposta – ha sottolineato l’assessore regionale alla viabilità Giuseppe Chianella, preceduta da un confronto tecnico con la competente Direzione del Ministero delle Infrastrutture e trasporti e di ANAS nonché di una attenta ricognizione effettuata con l’apporto delle Province di Perugia e Terni, la Giunta Regionale ha inteso garantire le esigenze di interconnessione con la rete nazionale principale rendendo possibile nel contempo un collegamento stabile con alcune aree della fascia appenninica ivi incluse quelle interessate dagli eventi sismici”.
Nell’Elenco sono stati inclusi anche alcuni tratti di viabilità principale quali quelli che interessano l’itinerario dalla E45 – loc. Pierantonio – al Raccordo Autostradale Perugia Bettolle. Da parte di ANAS e Ministero con tale operazione si è teso a rafforzare il reticolo viario principale di collegamento da e per l’Umbria potenziando al tempo stesso l’accesso alla grande viabilità di attraversamento Nord – Sud e trasversale. L’assessore Chianella ha evidenziato anche “la coerenza complessiva del disegno sottolineando al tempo stesso i benefici che potranno derivare al sistema della viabilità regionale da una migliore e più costante manutenzione oggi resa problematica dalle condizioni finanziarie delle Province, nonché dai possibili interventi di potenziamento di alcune tratte che attualmente svolgono una funzione di mobilità primaria”. L’altro provvedimento approvato dalla Conferenza attiene al riparto dei finanziamenti da destinare ad interventi di edilizia scolastica di competenza delle Province. “Alla nostra Regione – ha affermato l’assessore regionale all’istruzione Antonio Bartolini, che ha partecipato alla riunione della Conferenza in rappresentanza della Regione Umbria – saranno assegnati 8 milioni di euro che potranno essere utilizzati per gli interventi di adeguamento sismico e sulla sicurezza. Le Province beneficiarie saranno tenute ad approvare le progettazioni esecutive degli interventi e ad effettuare l’aggiudicazione degli stessi almeno in via provvisoria entro e non oltre dodici mesi dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale.
Questo provvedimento va ad aggiungersi agli altri due molto importanti per il settore dell’istruzione che riguardano il riparto dei fondi per gli edifici da destinare a Poli di infanzia cosiddetti ‘innovativi’ ed il diritto allo studio che la Conferenza Stato Regioni aveva approvato nella scorsa settimana. E confermiamo di essere assolutamente soddisfatti delle risorse che sono state destinate alla nostra Regione – ha concluso l’assessore Bartolini – e che ci consentiranno di adeguare e mettere in sicurezza altri edifici scolastici di competenza delle Province di Perugia e Terni che saranno individuati in base all’elenco regionale già approvato”.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login