“Museion 2017”, presentato il programma del progetto teatrale al sistema museale di Bolsena

VITERBO – Con la presentazione ufficiale del logo, l’Associazione Teatro Null (Direzione artistica di Gianni Abbate) e l’Associazione i Porti della Teverina presentano il programma ufficiale dell’Edizione Museion 2017 in programma da domenica 16 luglio a sabato 26 agosto. Il progetto teatrale che coinvolgerà direttamente il Sistema Museale del lago di Bolsena (partnership contributo Unione Europea, Regione Lazio con la collaborazione dei Comuni di Grotte di Castro, Valentano, Lubriano, Torre Alfina, Bolsena, Ischia di Castro, Cellere, Acquapendente, Latera, Farnese, Gradoli) come sottolineato dagli organizzatori vuole “pensare ad un Museo che non sia soltanto una muta vetrina, sia pur prestigiosa, di reperti e materiali vari, che esaurisca il suo interesse alla prima visione, ma che sia un luogo vivo, con momenti spettacolari che mettano in luce gli aspetti più segreti del luogo stesso, anche oltre la visita. Già sperimentato negli anni passati, non sarà altro che un viaggio nella memoria che animerà il sistema, attraverso forme espressive quanto mai variegate che affronteranno temi spesso trasversali agli allestimenti museali”.
Vernissage venerdì 14 luglio alle ore 21 presso la Piazza San Clemente di Latera (Museo della Terra) con la Compagnia della Femia che presenterà lo spettacolo “Da qui all’eternità : il sapore della fatica”.
Sabato 15 alle ore 18.30 presso il Comune di Gradoli (Teatro Comunale – Museo del costume farnesiano) il Teatro Null presenterà lo spettacolo “Il Presidente una tragica farsa” con Gianni Abbate che curerà testo e regia, Ennio Cuccuini, Simone Precoma, e Giovanni Vassallo. sabato 22 alle ore 21.30 presso il Comune di Lubriano (Museo Naturalistico – Anfiteatro del Parco G. Pistonami) concerto “Confesso che ho vissuto” omaggio a Neruda con Gianni Abbate ed il musicista cileno Gabriele Aguilera.
Venerdì 28 luglio sarà la volta di Acquapendente (Museo Naturalistico del Fiore – Frazione di Torre Alfina) con lo spettacolo “O Thiasos : Miti d’acqua” scritto e narrato da Sista Bramini accompagnata da Camilla dell’Agnola alla viola.
Lunedì 31 alle ore 21.30 presso il Comune di Bolsena
(Museo territoriale del lago di Bolsena ed Acquatico didattico di Piazza dell’Orologio – concerto armonie solidali per Save the children).
Venerdì 2 agosto ad Acquapendente (Museo della Città-Vescovado) teatro “Un soldo di cacio” con Mirko Revoyera e Sandro Paradisi. Sabato 5 agosto alle ore 21.30 presso il Comune di Montefiascone (Museo dell’Architettura di Antonio San Gallo il Giovane) teatro “Storie di terra #3) con Gianni Abbate ed Ennio Cuccuini (musiche dal vivo del Maestro Fabio Barili).
Giovedì 10 agosto alle ore 21.30 presso il Comune di Ischia di Castro (Museo civico archeologico “Pietro e Turiddo Lotti – Chiesa di San Rocco” concerto “I menestrelli della Via Francigena” con Stefano Belardi, Paolo Papini e Simone Possieri.
Domenica 13 agosto alle ore 18.00 presso il Comune di Acquapendente (Museo della Città – Chiostro di San Francesco) spettacolo “Il teatro di Adamo ed Eva” teatro “Fanalino di coda”.
Giovedì 17 agosto alle ore 21.30 presso il Comune di Valentano (Museo della preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese) concerto “Confesso che ho vissuto” omaggio a Neruda con Gianni Abbate ed il musicista cileno Gabriel Aguilera.
Martedì 22 agosto alle ore 21.00 in prima nazionale al Museo civico di Farnese “F.Rittatore Vonwiller” concerto-spettacolo “La nascita del blues” con Manuela Murriell (voce), Paolo Celani (piano), Massimo Pasquini (basso), Francesco Focarelli (batteria) con narrazione Gianni Abbate (ideatore e autore del testo) ed Ennio Cuccuini).
Sabato 16 settembre, infine, spettacolo di chiusura presso il Comune di Cellere (museo del brigantaggio) con la prima nazionale teatrale di “Briganteide” con Gianni Aabbate, Ennio Cuccuini, Simone Precoma e Giovanna Vassallo. Musica dal vivo con Stefano Belardi alla chitarra acustica, bouzouki e voce, Christian Arlechino violino, Simone Possieri alle percussioni. Testo e regia Gianni Abbate.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login