San Venanzo, accordo Comune-Bus Italia per fasce deboli: sconti fino al 70% sui biglietti

Categoria: Archivio notizie,Secondarie,Territorio

SAN VENANZO – Prevede sconti dal 50 al 70% il nuovo tariffario per il trasporto pubblico previsto dall’amministrazione per disabili e fasce deboli di reddito. Lo rende noto il sindaco Marsilio Marinelli che ricorda la recente approvazione da parte della giunta della convenzione stipulata con Bus Italia per tutto il 2017. Ad usufruire degli sconti sui biglietti saranno gli invalidi civili, gli inabili e invalidi del lavoro, i disabili, i non cedenti, i sordomuti e gli invalidi di guerra.
Per tutte queste categoria l’Isee non deve superare i 10.632 euro. Oltre a queste fasce l’accordo con Bus Italia prevede la riduzione, dal 40 al 70 per cento, per cittadini a basso reddito. Si parte da un limite di reddito pari a 5.500 euro dove lo sgravio è del 70 per cento, si passa per la fascia fino a 6.500 euro, con riduzioni del 50 per cento, e si arriva alla soglia dei 7.500 euro con sconti del 40 per cento. Per fare domanda c’è tempo fino al 15 febbraio.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login