Archivio notizie, Politica

Denominazioni comunali. Il M5S propone quattro nomi di alto profilo

Il M5S Orvieto rilancia sulle denominazioni orvietane e propone una commissione di esperti per definire i marchi orvietani e dell’Orvietano che potrebbero contribuire alla definizione della personalità della città e del territorio, verso cui va allargata l’iniziativa. E’ ovvio che nessun Osservatorio prenderà sic et sempliceter i nomi proposti da Vergaglia, su cui non c’è nulla da dire, se non che ci sono certamente molte altre persone competenti, forse disponibili, per comporre la commissione.
Importante sarà non creare né stimolare contrapposizioni artificiose.
Le lumachelle non possono essere di destra o di sinistra, seppure le teorie sulla lumachella doc sono talmente tante da poter creare una lotta furibonda.
Importante è che la politica partitica se ne tiri fuori e la presenza di un deputato, seppure esperto, non aiuta. (d.f.)

 Segue la nota del Movimento 5 Stele Orvieto.

Il 3 settembre c’è l’attesa riunione dell’Osservatorio sulle Denominazioni Comunali, l’argomento sarà l’avvio del processo di selezione delle denominazioni e soprattutto la formazione della Commissione, cosa che non è ancora avvenuta e per la quale il M5S ha chiesto ampia partecipazione. Sono giunte numerose risposte di altissimo profilo che sono state inviate al Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani, che avrà la responsabilità, l’onore e soprattutto l’onore delle nomine e di dare il via a questa iniziativa che, ricordiamolo, avrà costi praticamente nulli.

In questi giorni la stessa capogruppo Lucia Vergaglia ha raccolto l’adesione diretta del promotore delle DeCo nella scorsa consiliatura e noto saggista orvietano PierLuigi Leoni non certo ascrivibile al M5S, a lui si aggiungono due notissimi rappresentanti della miglior ristorazione locale come Andrea Montanucci (La Buca di Bacco) e Mauro Stopponi (I 7 Consoli) che rappresentano sicuramente l’esperienza e la conoscenza di materie prime e tradizioni culinarie, infine è il deputato 5stelle Filippo Gallinella che risponde all’appello lanciato dal suo Movimento e si candida a membro della commissione di valutazione delle “Denominazioni comunali” del Comune di Orvieto, che dovrà occuparsi del riconoscimento e dell’istituzione del registro delle tipicità. Una lettera di Gallinella è già stata spedita in Municipio.

“La mia candidatura – dichiara il portavoce pentastellato – da un lato, vuole contribuire a sbloccare l’individuazione dei membri della commissione valutazione, ferma al 2012, dall’altro si pone in continuità con il lavoro parlamentare sin qui svolto all’interno della Commissione agricoltura e della Commissione parlamentare di inchiesta sulla contraffazione. Due anni dedicati al tema delle tipicità e del made in Italy, alla tutela dei prodotti agroalimentari e al contrasto alle frodi, che metto a servizio del Comune di Orvieto”.

A proposito di Gallinella ricordiamo gli atti parlamentare presentati dal deputato 5stelle da inizio legislatura ad oggi. Dalla proposta per l’etichettatura dei prodotti agroalimentari a quella dell’olio extravergine, dalla valorizzazione della filiera corta alla risoluzione sul latte in polvere, senza contare le tante interrogazioni. “Regolamentare le ‘Denominazioni Comunali’ – sottolinea Gallinella – è urgente e necessario per evitare confusioni, sovrapposizioni ed errori, specie rispetto ai marchi Dop e Igp che dovranno trovare tutela anche nel trattato commerciale di libero scambio in fase di negoziazione tra Usa e Ue”.

L’obiettivo, sostiene il Movimento, è sgombrare il campo da veti contrapposti che, fino ad ora, hanno frenato ogni iniziativa di promozione e valorizzazione delle tipicità. “E’ tempo ormai – affermano Filippo Gallinella e Lucia Vergaglia – di scommettere sullo sviluppo territoriale e sulle eccellenze agroalimentari di una città antica e ricca di storia”.

 

 

2 Settembre 2015

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Politica

Informazioni sull'autore

admin


2 COMMENTI SU QUESTO POST To “Denominazioni comunali. Il M5S propone quattro nomi di alto profilo”

  1. Di seguito la redazione pubblica la nota inviataci dal signor Stopponi. Si comunica inoltre, a completamento dell’articolo, che il M5S ha sostituito il signor Stopponi con Luca Puzzuoli.

    Gentili Signori,
    Sono stato contattato ieri dalla Signora Vergaglia per la “questione De.co” che mi sta molto a cuore e mi sono convinto, dopo che la stessa mi aveva assicurato che tra i candidati c’ erano professionisti, addetti ai lavori, studiosi, tutti di alto profilo, a dare la mia disponibilità.
    Ora stamani, leggendo i quotidiani locali, non ho trovato nella lista presentata, quello che in realtà mi aspettavo e quindi vorrei immediatamente e senza polemica alcuna, ritirare la mia candidatura.
    Spero che questa mia precisazione sia pubblicata a “supporto” del vostro articolo.
    Auguro a tutti buon lavoro.
    Mauro Stopponi
    Ristorante “I Sette Consoli”

  2. Direttore non era per politicizzare, ma senza una pressione e presenze “ingombranti” fino ad ora, anche con due sindaci di segno diverso come Concina e Germani, neanche se ne parlava.
    Detto questo segnalo una staffetta tra i nomi. Chef Stopponi lascia, motivi personali, nel pomeriggio presenteremo l’alternativa di livello.

    Aggiungo che la Commissione potrebbe e dovrebbe essere composta di molti partecipanti, non basteranno tre o quattro persone, seppur capaci, a rappresentare la capacità di valutazione dei prodotti, ne a rendere concreto il valore della “certificazione DeCo”.

    Preghiamo i cittadini orvietani di proporre e partecipare.

Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Settembre: 2015
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione