Gialletti. Il Comune non pubblica le determine sul sito internet e corre il rischio che vengano invalidatermine

Categoria: Archivio notizie,Politica,Secondarie

Se le determine dirigenziali non sono pubblicate sul sito del Comune, come prevede la legge, possono essere invalidate. Lo ricorda Evasio Gialletti in una interrogazione in cui ricorda che il Comune non ha rispettato le norme previste e la mancata pubblicazione “costituirebbe condizione legale di inefficacia”. Il Comune, sostiene Gialletti, pubblica la determina genericamente, senza provvedere ad informare il cittadino a chi vanno i soldi previsti in spesa e per quale specifici interventi, non garantendo così la effettiva trasparenza perseguita dalla legge.

Segue il testo dell’interrogazione.

Oggetto:   Interrogazione in merito alla pubblicazione, ai sensi di legge, delle determinazioni dirigenziali per l’assunzione di impegni di spesa.

Premesso che:

– Il decreto legge del 22 giugno 2012, successivamente approvato, in merito allo sviluppo ha previsto la pubblicazione sul sito internet delle determinazioni dirigenziali ed è conseguente alla modifica dell’articolo 124 del G. Lgs.vo 267/2000 che prevedeva la pubblicità anche all’albo pretorio del Comune di Orvieto. Dal primo gennaio 2011 tale procedura è stata sostituita dalla pubblicazione sul sito istituzionale fermo restando il termine di 15 giorni consecutivi o di altri termini.

– Il provvedimento, infatti, punta sulla trasparenza nei rapporti economici tra P.A., imprese e cittadini e introduce una disposizione (dal titolo significativo «amministrazione aperta») che prevede la pubblicità obbligatoria sul sito internet delle spese superiori a 1.000 euro: sovvenzioni, contributi, sussidi e compensi per servizi, incarichi e consulenze. La pubblicazione costituirebbe condizione legale di efficacia del titolo legittimante le concessioni e le attribuzioni, vale a dire compensi per prestazioni, appalti, contributi, sussidi etc.

Visto che, ad oggi, questa amministrazione comunale non ha assunto nessun provvedimento non rispettando quanto previsto per legge sulla trasparenza degli atti dirigenziali;

Pertanto

Si chiede

Al Sindaco:

–     di adempire a quanto è previsto dalle leggi e dai regolamenti in materia di trasparenza sugli atti essendo ormai trascorsi setti mesi dalla pubblicazione della legge;

–     di provvedere da subito alla pubblicazione, sul sito web istituzionale del Comune di Orvieto, di tutte le determinazioni dei dirigenti in riferimento al PEG assegnatogli.

 

Il capogruppo Partito Socialista Italiano Evasio Gialletti

 

 

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login