ECCO PERCHE’ VINCERA’ GRILLO

Categoria: Archivio notizie,Corsivi

di Carlo Mazzoni

Se c è una cosa che detesto è il “DOPO ELEZIONI”.

Mentre i politici di tutti i partiti provano a convincerci, e convincersi, che “comunque” hanno vinto, subito dopo di loro arrivano i guru della politologia che , con la faccia di chi ha capito tutto , ci dicono e spiegano a noi poveri ignoranti perché gli italiani hanno votato in un modo piuttosto che in un altro, cosa ha azzeccato quel determinato politico, cosa ha sbagliato l’altro schieramento, e via dicendo. Per questo motivo, dato che nel caos pirandellian- kafkiano della nostra derelitta politica, l’assurdità dell’essenza e dei movimenti dei vari schieramenti è sotto gli occhi di tutti, non penso di essere un genio se provo a prevedere cosa succederà.

Insomma proverò a dire quello che politologi ed espertoni diranno tra una ventina di giorni …solo che IO lo dico adesso, lo dico PRIMA.

Breve riassunto della situazione.

A destra è tornato il Caimano, ormai al tramonto, ma anche l’unico che sa fare le campagne elettorali. E’ stato dato per morto troppo presto, e anche se risulta patetico e ridicolo nel riproporre vecchi slogans, promesse impossibili da mantenere (unite ad altre pericolose se realizzate) e la solita alleanza con quel partito xenofobo e razzista che inneggia alla Padania ( un po’ come parlare di Paperopoli), anche se probabilmente non riuscirà a vincere, negli ultimi giorni farà una grande rimonta , e questo perché , anche se pare impossibile da pensare, c ‘è ancora gente che gli crede e che vuole ancora vedere Gasparri, La Russa , Borghezio, Brunetta…

Poi c è Monti, la destra “pulita”, l’amico delle banche, che vuole superare la “vecchia” politica e coerentemente con questo ha imbarcato Casini e Fini, il nuovo che avanza.

Dulcis in fundo, c ‘è la sinistra.

Bersani ha fatto una cosa giusta, ha imbarcato Vendola e ha quindi costruito una sinistra “quasi normale”.

Bene, da elettore progressista sono stato contento.

Ma quando è nata questa alleanza mi sono anche detto “è  troppo logico , troppo normale, non è possibile che si vada alle elezioni in una condizione in cui la sinistra fa la sinistra, la destra è destra, ognuno con il proprio programma…si rischierebbe di vincere, e magari di realizzare un programma “alternativo””…. per dirla alla Crozza, “sbrigatevi, poi del pd, vi è rimasto solo un mese per riuscire a riperdere!!!Muovetevi, inventatevi qualcosa!!”.

Ed eccoci…….. MAI SOTTOVALUTARLI.

Si fa l’alleanza con Monti dopo le elezioni, in ogni caso, anche se non ci dovesse essere bisogno!!! Eh sì, perché “non vogliamo essere autosufficienti, non si puo’ ”, per carità non sia mai!

Ma ve l’immaginate Obama che prima delle elezioni chiede agli americani di votarlo, ma implora poi i repubblicani “”Ehi, dico, anche se vinco mica mi lascerete solo!!!Help me!”…

Ridicolo, assurdo, è una cosa che mi fa ribollire di rabbia.

BERSANI SVEGLIA!, MONTI SARA’ ANCHE UNA DESTRA DECENTE , MA è DESTRA!!!!

Con lui c è Casini , che è stato 15 anni con Berlusconi, c’ è Fini, quello delle leggi contro l’ immigrazione , quello della legge con Giovanardi sulle droghe, quello che ha votato tutte le leggi “vergogna”.SVEGLIAAA!! Con questa gente ti allei , e a Ingroia non gli rispondi al telefono? Anzi gli chiedi di sparire, di ritirarsi? E se non lo fa è colpa sua se Berlusconi vince?

Ma perché la desistenza non la chiedi a Monti, visto che con lui poi ci vai al governo? TU FAI PRIMA UN GOVERNO TECNICO con BERLUSCONI, ti prepari ad andare al governo con Monti e Fini, e poi Ingroia aiuta le destre?

E Vendola, perché , prima delle elezioni, e sottolineo PRIMA, non prende a brutto muso Bersani e gli dice chiaro e tondo “o me o Monti, ma dimmelo prima?” Per rispetto , se non altro, dei propri elettori?

E invece no. E allora, ecco che succederà.

Probabilmente Bersani vincerà e diventerà premier, poi farà l’alleanza con Monti e a quel punto ha due possibilità: o scarica Vendola, e in quel caso tradirebbe gli elettori (non solo quelli di Sel, ma anche i suoi), oppure tiene tutto dentro, e allora il governo al massimo dura un anno , visto che, pur sforzandomi, non riesco a trovare un punto in cui Vendola e Monti possano essere d’accordo. Berlusconi alle elezioni avrà comunque un buon risultato, Ingroia fara’ l’ opposizione da sinistra e poi….e poi c è lui, Grillo, quello che la sinistra sprezzantemente chiama il comico (anche Chaplin e Toto’ lo erano) o il demagogo, ma che è anche l’unico che riempie le piazze , e che , vedrete, FARA’ IL BOTTO!.

E il movimento 5 stelle è quello che in Sicilia, dopo essere diventato il primo partito, fa restituire il grosso dello stipendio dei propri consiglieri a beneficio delle piccole imprese, e che sta facendo una chiassosa e durissima opposizione all’installazione da parte della Nato di un pericolosissimo (per la salute dei siciliani) radar missillistico.

Sarò un romantico, ma queste sono battaglie di sinistra.

Non so se Grillo prenderà il 12, il 15, o il 18…so solo che LUI SARA’ IL VINCITORE, comunque.

Perchè avrà fatto quello che la sinistra non ha saputo o voluto fare .

E allora io farei un ESPERIMENTO.

Prendiamo una serie di argomenti di carattere sociale, economico , diritti civili..e poi parliamo di ambiente , pace , cultura… e proponiamoli ad elettori del PD, di SEL…e poi vediamo se gli elettori di questi due partiti sono piu’ vicini, su questi temi, a chi vota Ingroia e Grillo, oppure se ritrovano maggiore affinita’ con Monti, Casini e Fini….io una idea ce l’ho.

E allora c’ è una sola possibilità che le cose vadano diversamente da come prevedo .

E cioè che “prima” delle elezioni Bersani e Vendola si presentino insieme in tv e promettano una semplice cosa: se vinceranno governeranno loro, senza “aiutino”.

GOVERNERANNO CON IL PROGRAMMA LORO, un programma , se proprio non riescono a dire “di sinistra”, ( come Fonzie non riusciva a dire “ scusa”), dicano “quello alternativo alla destra”(dài, ce la potete fare!).

Io, da parte mia, aggiungo solo una cosa.

In un momento in cui il paese è ridotto allo stremo e la gente fatica ad andare avanti, cari politici, se volete il voto, DOVETE MERITARVELO.

ALTRO CHE VOTO UTILE!

Volete convincere gli elettori di sinistra a non votare Ingroia? Dategli almeno un motivo per non farlo!

Volete togliere voti alla “demagogia” di Grillo”? Diventate “demagoghi” anche voi, tagliandovi lo stipendio e intestandovi battaglie tipo quelle che il M5S sta facendo in Sicilia!

QUESTA E’ POLITICA.

E allora , personalmente, seguirò fino all’ultimo questa campagna elettorale e, cari politici , VI ASCOLTERO’, molto attentamente , come spero facciano tutti gli italiani.

E il 24 febbraio mi recherò al seggio e, per dirla con Gaber, “con la matitina tutta temperata” voterò seguendo quello che il mio cuore e, se mi permettete, anche la mia rabbia, mi porteranno a votare. Perché questo sarà il voto della mia coscienza. L’unico, vero, “voto utile”

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login